Browse Month by ottobre 2017
film

‘Armadillo’, è un documentario o un film sulla guerra?

armadillo
Armadillo è il nome dato a un campo base degli alleati situato nel confine sud dell’Afghanistan. Janus Metz, il regista danese, ha passato in quel paese per tre mesi e mezzo per eseguire questo lavoro in cui il confine tra realtà e finzione è sfocata.

La guerra è una questione di punti di vista. Janus Metz ha installato le sue telecamere in Afghanistan, all’interno di un reggimento danese, per mostrare la realtà del conflitto. Ma questo film crea una domanda: non è un documentario o semplicemente imita lo stile di questo genere? Il film documentario-stile di nastri sono di fiction, il cui principio si basa sul fatto che la fotocamera viene un ruolo fondamentale nel piano narrativo. La fotocamera accompagna i giornalisti, come accade nel film horror REC, o fanno parte di circostanze fantastico, come nel mostruoso Cloverfield. Alcuni registi hanno provato a creare un nuovo genere, invece di una moda passeggera. In Armadillo, anche se la telecamera è fissa sulla spalla offre un’immagine con una grande stabilità e bellezza visiva, è possibile vedere alcune caratteristiche del documentario al tempo delle scene di combattimento, dove le immagini sono tratte dal caschi dei soldati. Nonostante la scelta di un obbiettivo della fotocamera che cattura la situazione e di eliminare le sequenze più difficile per il pubblico, il regista sa come trasmettere le emozioni più intense del dramma, grazie per la musica e le testimonianze dei suoi protagonisti. Al contrario, alcune delle interviste sono tendente al documentario. Il confine è diffusa.

Guerra nel film

guerra
Ma la guerra ha lasciato la gente confusa. La truppa vede i talebani come le bestie che non potranno mai essere umano e che si deve salvare l’umanità dai suoi demoni. Ma come si fa a sparare a sangue freddo, di persone che ci assomigliano così tanto? I paradossi si verificano. Se uno si sente molto vicino ai civili è più difficile da difendere. Si deve lasciare andare i sentimenti. Sembra che noi cerchiamo di aiutarli, ma, allo stesso tempo, noi accettiamo i loro morti. Ma questi uomini, forse ferito, impegnato per la causa, e dopo aver commesso atti orribili, sono le nostre congratulazioni.La mascolinità è la caricatura. Gli uomini ama porno e video giochi di guerra. Spettatori iniziano a comprendere il modo in cui i soldati vedere offuscata la divisione tra realtà e immaginazione: qual è la differenza tra lanciare una granata a un computer o a farlo nella vita reale?

Un’ultima nota colpisce uno dei soldati, con l’indicazione della loro destinazione successiva: posteriore ed anteriore. Il film è ancora ragionamento.La critica, originariamente pubblicato sul blog di Cannes Critica, scritto da 24 studenti secondaria, francese e tedesco appassionato di cinema, selezionati e invitati da Ufficio franco-tedesco per la Gioventù (OFAJ).

film

Festival che pubblicizzare il film

festival
Sono un’idea originale e geniale per promuovere un evento concesso il credito immediato e aumenta le aspettative per l’evento
Attualmente non ci sono eventi degna di questo nome che non fa pubblicità comodamente. Fare un’adeguata promozione può significare il successo o il fallimento della chiamata. Così, gli inserzionisti sono occupato di creare il commerciale, il più originale, diverso, eccentrico, divertente… insomma, che chiamano più l’attenzione.

Eventi culturali, rassegne cinematografiche, soprattutto, sono a capo di questa forma di comunicazione grafica. E poiché non c’è una sola foto di un atto o di un testo a freddo con il riepilogo di comporre un libretto per l’uso. Il graphic design e marketing sono entrato in questa nicchia e hanno guadagnato un sacco di più notorietà di quello che aveva prima Abbiamo iniziato con un leggendario. Beh in realtà sono tre, anche se appartengono tutti alla stessa serie. Girato per la quarta edizione (2010) del Giovane Regista Premio. Favoloso.

Festival di Film Horror Elmsta

elmsta
Gli organizzatori del Festival di Film Horror Elmsta 3000 è stato inviato questo cuscino per i media e le persone interessate a promuovere l’evento. Sull’etichetta è apparsa la data e l’ora di inizio delle proiezioni.Anche la paura è il concorso ScreamFest che si celebra in Hollywood e sta per celebrare la sua sedicesima edizione. In esso, i protagonisti sono figure ben noto in questo mondo di sangue e viscere.E in seguito il cinema e le sue feste, i più esempi, anche se questa volta appartengono al genere delle minoranze che hanno più difficoltà ad aggregarsi al pubblico nelle sale. Il primo è antica, risale al 2004, ma con una spiccata tendenza per il futuro e molti inserzionisti tunearon l’idea, È il Festival Internazionale del Cinema Erotico di Barcellona optato per pubblicizzare fare un trompe-l’oeil, a dir poco, molto originale.Il seguente appartiene al Festival del Cinema Indipendente di Buenos Aires. Commerciale, con alcuni tocchi subrealistas, è un po ‘ sconcertante.Un ultimo commerciali di un evento cinematografico: il Festival Internazionale di cortometraggi di Barcellona, che mette in valore i vantaggi dei film di cortometraggio davanti al blockbuster infinite.

Anche le aziende che dedicano parte del loro budget per sponsorizzare eventi (culturali o sportivi, per lo più) si sforzano di rendere il loro patrocinio per ottenere un ritorno sull’investimento, anche se è solo il riconoscimento del marchio. Un esempio è quello del quotidiano portoghese Jornal de Noticias, che ha fatto una grafica molto attuale per la trentunesima edizione del Festival Internazionale del Cinema del Terrore di Porto.E per finire, un grafico di uno sponsor di un torneo sportivo, in particolare il Torneo di Tennis di Wimbledon, e l’unica acqua minerale Evian. Un concorso di rancio abolengo accessibile solo ai brand del lusso. La pubblicità è di solito non è molto originale, ma a poco a poco questo tipo di evento inizia a essere permeabile al marketing un po ‘ più moderna.

Detto questo, afferrare le chiavi e andiamo al cinema. Ale, fino ad allora, e vi piace il film.

film

Sei documentari che tutti voi appassionato di tecnologia, si dovrebbe vedere

Sei interessato a tecnologia? Non ti stanchi di imparare cose nuove sull’argomento? Ecco un elenco di dieci documentari che non si può mancare.Spesso siamo abituati ad ammirare i progressi tecnologici e le virtù che li accompagnano, a prescindere delle storie e lo sfondo. Imparare a volte può essere una pesante attività. Tuttavia, i documentari offrono un modo divertente per conoscere le tendenze della tecnologia in dettaglio. Qui di seguito proponiamo un elenco di dieci nastri che soddisferanno anche i più entusiasti.

Facebookistán (2015)

facebookistan
È “vox populi” che Facebook ha in suo possesso dati di tutti i suoi utenti e che le informazioni vengono poi venduti a terzi. Questo documentario danese esplora il potere della rete sociale in tutti i settori, con esempi di persone che sono state colpite dall’invasione della sua privacy o la censura ingiustificata dei contenuti pubblicati. Uno dei protagonisti del nastro è il cyberactivist austriaco Max Schrems, che nel loro giorno denunciato a Facebook, prima che le autorità dell’Unione Europea.

Page One: a year in The New York Times (2011)

La stampa è in un momento critico della sua storia che va al di là del settore finanziario. Il dibattito tra i contenuti gratuiti e contenuti premium è fratturazione le fondamenta della news business tradizionale di decenni fa. La pagina è il risultato di un anno di accesso illimitato alla formulazione di che è probabilmente l’intestazione è più importante del mondo: Il New York Times. Questo documentario esamina il cambiamento nel modello di business di fronte a tutti i quotidiani stampati in loro adeguamento alle reti digitali, le nuove forme che la tecnologia consente il trattamento dei dati.

Deep Web (2015)

deep web
Anche se il titolo si riferisce al lato oscuro che si nasconde in Internet, questo documentario è in gran parte il processo contro il creatore della “via della Seta”, la rete di traffico di droga è stato arrestato dall’FBI nel 2013. L’omissione di un sacco di informazioni su Deep Web e del bitcoin, la moneta digitale che è stato fatto è stato criticato nel documentario utilizzando un titolo “ingannato”. Il film è diretto da Alex Winter, autore di Scaricato, che racconta la storia di Napster.

 

Abbiamo rubare i segreti: la storia di WikiLeaks (2013)

La piattaforma creata da l’attivista australiano Julian Assange è aumentato a fama nel 2010, quando ha pubblicato un video che mostra i soldati americani riprese reporter della Reuters, agenzia di stampa a Baghdad. Da allora, WikiLeaks non ha cessato di rivelare informazioni di alta segretezza sui servizi segreti e governi di tutto il mondo. In questo documentario troverete una rassegna di storia del controverso sito web e la vita dei loro leader.

Citizenfour (2014)

citizenfour
Questo documentario, vincitore del premio Oscar nel 2014, racconta la storia della fuga di Edward Snowden nel rivelare informazioni top secret della NSA, la rete di sorveglianza globale. Citizenfour comprende tutta la successione di eventi che compongono questa avventura: dagli incontri con giornalisti da TheGuardian in un hotel di Hong Kong, fino al momento in cui Snowden decide di rivelare la sua identità. Pubblicazioni su strumenti avanzati di spionaggio sono parte integrante della storia del giornalismo moderno.

Atari: Game Over (2014)

Alla fine degli anni 70, il produttore di video giochi Atari dominato quasi completamente il mercato delle console di gioco e a casa è stata una delle aziende con la più alta crescita degli Stati uniti. Tuttavia, in seguito al lancio del titolo ET: L’Extra-Terrestre, che detiene il titolo di “peggior video gioco nella storia”, l’impero è andato in caduta libera da cui non si riprenderà mai. Atari: GameOver è un documentario che racconta l’ascesa e il successivo collasso della società, considerato l’embrione dell’attuale industria dei video giochi.
Install Yandex.Translate on your mobile phone